Cinisi. Approvata la variazione al bilancio

cinisi

Cinisi. Approvata la variazione al bilancio

Andrea Di Gangi

Inizia attorno alle 22 il consiglio comunale convocato il 30 Novembre 2017. All’ordine del giorno l’approvazione di una manovra di bilancio che prevedeva variazioni per più di 300.000 euro, l’approvazione di alcuni debiti fuori bilancio e alcune interrogazioni, poi rinviate.

Quasi tutti presenti i consiglieri di maggioranza. Il numero legale responsabile

Presenti quasi tutti i consiglieri di maggioranza, il presidente Giuseppe Manzella e i consiglieri di “E’ tempo di cambiare” Leonardo Biundo e Salvina Di Maggio grazie ai quali si è mantenuto il numero legale, essenziale per dare luogo alle votazioni. Assenti erano, infatti, i consiglieri del gruppo “PD”, “La Rigenerazione”, Monica Palazzolo di “E’ tempo di cambiare” e Pino Ferrara di “Heliantus”. Senza la presenza dei consiglieri Leonardo Biundo e Salvina Di Maggio, che dichiarano più volte il loro senso di responsabilità manifestato con la loro presenza in aula, l’Amministrazione Palazzolo non sarebbe riuscita ad ottenere l’approvazione della manovra che fornirebbe nuove risorse da spendere in favore della cittadinanza.

Fondi per 50.000€ destinati al Carnevale

La manovra di bilancio prevedeva la destinazione di 50.000 euro per l’acquisto di carri allegorici al fine di migliorare gli eventi carnevaleschi arricchendoli con la presenza di numerosi carri, attrattiva più volte richiesta in questi anni; 25.000 euro destinati all’acquisto di nuovi moduli per il palco comunale e un numero elevato di sedie occorrenti per le pubbliche manifestazioni; 150.000 euro destinati all’acquisto di arredi urbani e 220.000 euro per il miglioramento della viabilità. Alla manovra sono stati proposti sei emendamenti di cui uno ritirato e uno presentato durante la seduta dai consiglieri Leonardo Biundo e Salvina di Maggio. I primi tre, presentati dal presidente Manzella riguardavano la destinazione di 20.000 euro per realizzare un impianto idrico che conducesse l’acqua a piano tavole, poi bocciato dalla maggioranza per via dell’impossibilità di completare i lavori entro il 31 Dicembre, data entro le quale le somme dovranno essere spese; la destinazione di 7.500 euro per l’acquisto di beni e servizi per i plessi scolastici, poi bocciato dalla maggioranza dal momento in cui erano già state stanziate delle somme a questo fine e la destinazione di 10.000 euro per l’acquisto di attrezzature per disabili per il centro polivalente ‘Zangara’, bocciato, anche questo, dalla maggioranza dal momento in cui erano già previste delle somme.

Il quarto emendamento

Il quarto emendamento, approvato all’unanimità dei presenti, presentato dal consigliere Biundo prevedeva la destinazione di 1.300 euro per un pranzo da offrire alle persone indigenti del paese e 1.000 euro per assistenza economica alle stesse. Il quinto, anche questo approvato, presentato dai consiglieri Leonardo Biundo e Salvina di Maggio, prevedeva l’impiego di 15.000 euro per l’acquisto di attrezzature ludiche per disabili. Dopo l’approvazione di questo emendamento il presidente del consiglio Giuseppe Manzella ha abbandonato l’aula; rimanendo la presenza del numero legale il vicepresidente Michele Giaimo, che ha quindi assunto la presidenza, da luogo alla votazione della manovra che viene approvata all’unanimità dei presenti. Dopo l’approvazione dei debiti fuori bilancio e il rinvio delle interrogazioni, la seduta è stata chiusa.


Seguici su Talenews, le notizie che non ti aspetti

Recommended For You

About the Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This