Cinisi, Carini e Torretta chiedono il marchio DOP per la Bovina Cinisara

dop bovina cinisara cinisi

È partito l’iter per la costituzione di un tavolo tecnico alla Regione, per l’ottenimento del marchio DOP per i prodotti della Bovina Cinisara.

L’iniziativa è stata presa dal Comune di Cinisi, dal Comune di Carini, dal Comune di Torretta, che costituiscono l’areale d’origine della Vacca Cinisara, e dal Gal Golfo di Castellammare per Cinisi e dal Gal Terre Normanne per Carini e Torretta.

Marchio DOP per la Vacca Cinisara

L’incontro per ottenere la denominazione DOP per la Bovina Cinisara si è tenuto con l’Assessore all’Agricoltura, Edi Bandiera, il Sindaco di Cinisi, Giangiacomo Palazzolo, il vice sindaco e Presidente dell’Associazione Bovina Cinisara, Aldo Ruffino e l’assessore attività produttive di Cinisi, Nino Ruffino. Per Carini era presente il vicesindaco, Enzo Alamia. Per la Regione, insieme all’Assessore Bandiera, anche l’onorevole Vincenzo Figuccia

Cinisara e Modicana. Razze autoctone

La Bovina Cinisara, insieme alla Modicana, è razza autoctona della Sicilia. Le qualità organolettiche dei prodotti caseari e della carne della Vacca Cinisara sono riconosciute dagli esperti e attribuite per via delle caratteristiche della Bovina che porta il nome del paese di Cinisi.

La bovina cinisara e i Masai

Le origini della cinisara non sono chiarissime. Si pensa sia l’incrocio tra un animale importato dalle coste del Maghreb e Tori spagnoli. Quello che si sa è che alcune tecniche di allevamento e mungitura della bovina cinisara sono comuni con quelle dei Masai. Di certo c’è che è una mucca abituata a pascolare allo stato brado inerpicata sulle colline circostanti Cinisi, Carini, Torretta, San Giuseppe Jato. Per questo la vacca cinisara è una razza che rispetto agli altri bovini ha il garrese alto, per proteggere le mammelle dagli accidenti del terreno. La bovina cinisara con il suo manto nero è una caratteristica del panorama delle campagne del palermitano. Si nutre d’erba, seppure secca, anche in piena estate ed è poco incline all’allevamento intensivo.

L’esigenza del marchio DOP e il brand “cinisara”

I suoi prodotti hanno bisogno del marchio DOP. Il brand “bovina cinisara” si sta diffondendo in poco tempo nei menu dei migliori ristoranti di Palermo e non solo, proprio per la bontà della carne e del formaggio della cinisara. Tuttavia, non esiste ancora nulla che possa garantire i commensali per quello che richiedono e mangiano, e nulla garantisce che la carne o il formaggio caciocavallo loro offerto sono effettivamente prodotti della bovina cinisara.


Seguici su Talenews, le notizie che non ti aspetti

Recommended For You

About the Author: Redazione

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This