“Il futuro non si brucia”, Festa di Legambiente a Terrasini


Il 24 novembre 2018, gli alunni della Scuola Primaria “Padre Cataldo “dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Terrasini, già da tempo sensibili ai problemi ambientali, hanno testimoniato l’importanza che deve essere data agli alberi in virtù del loro notevole contributo alla vita. Il tema della ‘festa dell’albero’ proposto da Legambiente quest’anno porta il titolo di “Il Futuro non si brucia”. Nel corso dell’estate 2017 sono andati bruciati migliaia e migliaia di ettari di superfici boschive in tutta Italia: proprio sulla piaga degli incendi boschivi quest’anno Legambiente ha voluto che ciascun bambino riflettesse nel momento in cui, con le sue manine, avrebbe piantato un piccolo albero. L’Amministrazione Comunale di terrasini ha condiviso i fini della giornata e appoggiato la proposta della Scuola individuando alcune aree dove operare. L’iniziativa è, come sempre è stata, un’occasione per restituire alla comunità spazi belli e accoglienti, per ricordare che senza gli alberi, i polmoni verdi del pianeta, non c’è futuro e, anche se in piccola parte, a compensare la perdita degli spazi verdi divorati dagli incendi. Durante la giornata i bambini hanno messo a dimora in diversi spazi del paese decine di alberelli omaggiati dal Corpo Forestale. Alcune classi opereranno presso la riserva naturale orientata ‘Capo Rama’ in cui, seguiti dalle guide del WWF Capo Rama, pianteranno Querce Spinose ,una specie tipica in via di estinzione.


Seguici su Talenews, le notizie che non ti aspetti

Recommended For You

About the Author: Andrea Di Gangi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This