Terrasini piange la scomparsa di Nino Ruvolo. Era stato coinvolto in un incidente

Nino Ruvolo Incidente autostrada

Roberto Conigliaro

Nino Ruvolo è morto stanotte in seguito al trauma cranico che aveva riportato nell’incidente di 2 settimane fa. Terrasini piange la sua scomparsa.

“Non è facile trovare parole che possano dare sollievo. Non è facile spiegare con la ragione il perché di certe cose. Non è facile dare senso a qualcosa che appare insensato ed innaturale” Sono le prime parole giunte in redazione di Dario Giliberti dopo la morte in ospedale, questa notte, di Nino Ruvolo. Nino era stato coinvolto in un indicente in autostrada, subito dopo la galleria sulla Palermo Mazara del Vallo all’altezza di Villagrazia, in direzione Palermo. “Tutto il resto diventa banale e superfluo – scrive Dario  – Tutto diventa assolutamente insignificante davanti a qualcosa di così grande. Davanti a quel sorriso così empatico che non potrà mai cancellarsi dai cuori e dalle mente di chi ha avuto l’onore di incontrare Nino nel suo cammino. Si dice che il Signore raccolga dal suo giardino i fiori più belli e tu caro Nino, con la tua gentilezza ed il tuo garbo non potevi passare inosservato. Che questa speranza giunga a tua moglie, ai tuoi figli, a tutti i tuoi cari, assieme al sincero calore umano di una comunità, quella di Terrasini, che oggi perde uno dei suoi figli più validi”

incidente-palermo-mazara-villagrazia-3

L’Incidente sulla Palermo-Mazara 2 settimane fa 

La notizia dell’incidente di 2 settimane fa, si era subito diffusa via Facebook con i nomi dei ragazzi di Terrasini coinvolti. Ma sembrava che tutto potesse risolversi per il meglio. Invece, stanotte Nino Ruvolo non ce l’ha fatta. Adesso Terrasini piange un suo figlio appena 42enne, sposato con 2 figli. E’ morto a Villa Sofia, dove è rimasto ricoverato in gravi condizioni dal momento dell’indicente. L’impatto gli aveva provocato un trauma cranico. Nino viaggiava sul Fiat Doblò che si è ribaltato, insieme ad altri due colleghi.

Le testimonianze della gente di Terrasini

“Abbiamo pregato con il cuore colmo di speranza – scrive su Facebook l’ex sindaco di Terrasini, Massimo Cucinella -. Oggi, purtroppo, non ci resta che rivolgere le più sentite condoglianze alla famiglia. Personalmente lo ricorderò sempre come un uomo mite, serio, gentilissimo e sempre sorridente. Mancherà a tutti coloro che lo hanno conosciuto. Nino riposa in pace e che la terra ti sia lieve!”. Strazio, rabbia e disperazione tra gli amici: “Nino –  scrive chi lo conosceva bene – sei stata una delle persone che ho stimato di più, sia sul piano personale che professionale. Bastava alzare il telefono e comporre il tuo numero, che tu eri sempre presente e disponibile per tutto. Mi mancherai amico mio e grazie di tutto”. A bordo del furgoncino che lo scorso 12 dicembre si è accortocciato erano in tre. Erano partiti da Terrasini per andare a lavorare in città, dove avevano molti clienti. Insieme a Ruvolo viaggiavano anche Pietro, di 36 anni, che si trova in coma farmacologico al trauma center di Villa Sofia e Agostino, trasferito al Civico di Partinico.

Lutto cittadino. Sospese le manifestazioni natalizie a Terrasini. Il cordoglio dell’amministrazione

Il Sindaco Giosuè Maniaci ha deciso di sospendere le manifestazioni del Natale. Il cordoglio del Sindaco, dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale per la morte del terrasinese Antonino Ruvolo, espresso in un comunicato stampa. La notizia della morte di Antonino Ruvolo – si legge nel comunicato del Sindaco – persona seria e laboriosa, ha scosso l’intera comunità di Terrasini. Lo sfortunato operaio quarantaduenne, che era stato coinvolto assieme ad altri due giovani, Pietro Lorenzetti e Agostino Iacopelli, nell’incidente stradale del 12 dicembre 2017, è deceduto la scorsa notte a seguito delle gravi ferite riportate e per una sopravvenuta emorragia interna. Ruvolo lascia la moglie e due figli. Il Sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci, l’Amministrazione e il Consiglio Comunale sono vicini alla famiglia in questo momento di grande dolore, esprimendo sincero cordoglio per la prematura scomparsa di Antonino Ruvolo. “Sono molto dispiaciuto e addolorato – dichiara il Sindaco Maniaci – per la notizia della morte del nostro concittadino. E’ insopportabile e ingiusto che una persona debba morire in questo modo tragico, uscendo di casa per andare a lavorare”. In segno di lutto, l’Amministrazione Comunale ha deciso di sospendere per due giorni, oggi e domani, le manifestazioni del programma natalizio 2017.


Seguici su Talenews, le notizie che non ti aspetti

Recommended For You

About the Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This